Comunicati stampa

2020
Sabato, 4 luglio 2020
NO all’iniziativa contro i bilaterali: i verdi liberali si impegnano per una Svizzera aperta al mondo!

Nel corso dell’Assemblea dei delegati, svoltasi online, i verdi liberali hanno preso posizione chiara contro l’iniziativa per la limitazione. Le relazioni bilaterali con l’UE sono sempre state coronate da successo e hanno assicurato alla Svizzera un ruolo centrale per gli scambi commerciali e la ricerca. Al contrario di quanto richiesto dall’iniziativa, gli accordi bilaterali devono essere ulteriormente sviluppati per garantire la prosperità del nostro Paese. Dopo il discorso della Consigliera federale Viola Amherd, i delegati hanno deciso di accettare il credito per l’acquisto dei nuovi aerei da caccia. L’argomento per il quale la Svizzera, come Paese neutrale, deve poter garantire la sorveglianza del suo spazio aereo in virtù del diritto internazionale ha giocato un ruolo importante nella decisione favorevole. I verdi liberali si sono inoltre pronunciati per un NO alla revisione della legge sulla caccia, le cui modifiche autorizzano chiaramente l’abbattimento di specie protette. In seguito, per la maggioranza dei delegati, gli argomenti a favore della proposta per la deduzione fiscale delle spese per i figli sulla quale il popolo svizzero si dovrà esprimere, sono fuorvianti e non permettono di migliorare le basi della politica fiscale per le famiglie. Concernente le deduzioni fiscali dei figli, i verdi liberali hanno rifiutato il progetto. Infine, i delegati hanno chiaramente sostenuto il congedo paternità di due settimane. Si tratta effettivamente di un primo passo nella giusta direzione, nonostante per i verdi liberali il progetto ideale dovrebbe permettere una suddivisione uguale del congedo tra i due genitori.

più